domenica 17 settembre 2017

RECENSIONE TARTELETTE IN BLOOM PALETTE

Ciao dolcezze!
Oggi voglio recensirvi la mia primissima palette costosa, acquistata quasi un anno fa ormai.
Si tratta della celebre Tartelette in Bloom , presa dal sito inglese qvc.uk.


Mi arrivò in circa una settimana insieme ad un pennello dello stesso marchio, il tutto ben imballato.
Il prodotto si presenta splendidamente, i packaging di questo marchio sono sempre molto carini.
La palette in plastica color oro metalizzato e decorazioni astratte floreali fucsia/viola, si presenta all'interno di una scatolina di cartone che richiama le stesse decorazioni, con anche una cartolina nella quale sono riportate indicazioni per make-up da realizzare usando i colori della palette.



Una volta aperta, la palette presenta uno specchio grandissimo con il nome stampato in basso, le cialde contengono 1.5 g di prodotto, risultano abbastanza grandi e hanno un buonissimo profumo di vaniglia.


Ciò che caratterizza gran parte dei prodotti del brand americano è la presenza dell'argilla dell'Amazzonia, celebre per le sue proprietà assorbenti e disintossicanti. Tanto vero che questi ombretti sono perfetti per chi ha una palpebra oleosa, difficilmente li vedrete andare nelle pieghette.
Il prodotto è cruelty-free ma non vegano (al suo interno alcuni colori presentano il carminio).
La scelta cromatica, come si può vedere, è abbastanza classica, toni neutri che vanno dal bianco, al grigio antracite, al cioccolato rossiccio... 
Abbiamo davanti a noi 12 tonalità, 3 shimmer e 9 matte,
per cui, risulta più versatile rispetto alla classica Tartelette.



I colori sono:

Charmer - bianco opaco

Jetsetter- taupe caldo

Rocker - taupe metalizzato

Smokeshow - castagna con una punta di nero

Flower Child - nude pescato 

Smarty Pants - marroncino/beige chiaro

Firecracker - rame/bronzo metalizzato

Activist - marrone freddo scuro

Funny Girl - classico champagne

Sweetheart - pesca opaco

Rebel - nocciola

Leader - cioccolato rossiccio



Gli swatch sono fatti seguendo l'ordine verticale della palette

Mi è sempre piaciuta molto,soprattutto da usare per make-up sobri, naturali e anche sofisticati. 
La polverosità è minima, non so se riuscite a capire dalla foto, ma sembrano quasi setosi, effetto cremoso. Prelevando il prodotto con il pennello, è normale vada un po' in giro, ma è dovuto anche alla morbidezza e finezza delle polveri.



La pigmentazione è elevata, anche con le tonalità più chiare e gessose, gli shimmer risultano brillanti e difficilmente vanno nelle pieghette. Questi ultimi vanno un po' stratificati per un effetto "wow", i matte si sfumano una meraviglia e non macchiano.
La durata è molto buona, anche senza primer sotto.


Charmer, Flower Child e Funny Girl
Jetsetter, Smarty Pants e Sweetheart

Rocker, Firecracker e Rebel

Smokeshow, Activist e Leader

Il pennello che il sito dava in omaggio alla palette è il mio preferito in assoluto. Mi piace molto di più rispetto a quello uscito insieme alla Modern Renaissance. Non ha mai perso un pelo e applica e sfuma benissimo gli ombretti, forse la parte dell'applicazione l'avrei preferita più piccola.




Cosa dire? L'ADORO! la consiglio a tutte, soprattutto alle carnagioni chiare/medie.



Prezzo: 50 euro (Io ho usufruito dello sconto di benvenuto di qvc.uk, in seguito all'iscrizione al sito, che mi è arrivato tramite posta, più o meno in una decina di giorni, e l'ho pagata intorno ai 35 euro.)



H

venerdì 4 agosto 2017

Recensione Modern Renaissance palette by Anastasia Beverly Hills

Ciao dolcezze!!

Rieccoci sul blog per una nuova recensione.
Recentemente (25/07/2017) è uscita la nuova palette firmata Anastasia Beverly Hills, ossia la Subculture, con una composizione cromatica grunge, atipica, dalle tonalità autunno/invernali, con una predominanza di sfumature di verde e giallo.
Io possiedo la Modern Renaissance, uscita circa un anno fa, si tratta della celeberrima palette dai toni caldi per eccellenza.


E' stato un regalo ordinato dal sito inglese Cult beauty con un 15% di sconto (attualmente vi è la spedizione gratuita su tutti i prodotti firmati Anastasia Beverly Hills). L'articolo mi è arrivato con un discreto imballaggio in 7 giorni lavorativi, con la spedizione standard gratuita con una spesa superiore alle 40 £.
Ormai la possiedo da circa 6 mesi, la uso spesso e posso dirvi cosa ne penso.
Il prodotto arriva in un packaging di cartone rosa, piuttosto essenziale sul davanti, mentre dietro troviamo un elenco con la lista degli ingredienti e un'immagine della palette aperta.


La palette in sé, non è né troppo grande né troppo piccola (18 cm x 8.2 cm x 2 cm), risulta maneggevole e resistente, è rivestita da un tessuto floccato rosa, sul davanti vi è il nome stampato in bianco e il nuovo logo di Anastasia (diverso da quello che si vede nel packaging di cartone, praticamente senza il simbolo siglato). Dietro ritroviamo una breve descrizione del prodotto e la lista degli ingredienti.


Da aperta, inizia la magia: una sinfonia avvolgente di colori caldi, focosi senza tralasciare dolci tonalità candide e discrete.


La palette presenta ben 14 colori, 11 matte e tre metallici:

Tempera - beige matte super chiaro e vellutato


Golden Ochre - giallo ocra matte


Vermeer - un color perla iridescente lievemente rosato


Buon Fresco - marroncino/lavanda matte


Antique Bronze - color sabbia dalla venatura bronzata, satinato


Love Letter - rosso lampone matte


Cyprus Umber - caffellatte matte



Raw Sienna -  ambra aranciato spento matte


Burnt Orange - arancio bruciato matte


Primavera - rosa/beige metallico


Red Ochre - terra di Siena matte


Venetian Red - rosso cremisi matte


Warm taupe - taupe grigio/marroncino matte


Realgar - mattone matte.



E' presente anche un pennello doppio, per applicazione e sfumatura degli ombretti: non è assolutamente niente di che, al primo lavaggio la parte per la sfumatura ha perso qualche pelo e non la trovo granché, essendo tagliata abbastanza male.




La scelta dei nomi è azzeccatissima per la tipologia di palette che si è voluto rappresentare, i richiami al Rinascimento ma anche alla modernità dettata dalle tendenze del periodo, con colori che "vanno sempre", proprio come le opere degli artisti rinascimentali che, a distanza di secoli, sono e saranno sempre dei punti di riferimento cardine, indimenticabili.





La palette è realizzata negli USA, ogni cialdina contiene 0.7 g di prodotto, è cruelty free ma non vegana.
Tutti gli ombretti sono estremamente pigmentati, ma anche abbastanza polverosi, più i matte che i metallici. Per questo bisogna fare attenzione nel prelevarli perché basta veramente poco per ritrovarsi il pennello carico di prodotto.


Ciononostante trovo che i matte siano più performanti dei metallici, soprattutto i due più chiari, non li trovo all'altezza del resto della palette. Sì, sono scriventi, burrosi, ma con una palpebra abbastanza oleosa tendono ad andare nelle pieghe, difetto che si riduce con un primer.
Infatti, anche senza nulla sotto, gli ombretti durano tante ore, senza sbiadirsi troppo. I miei preferiti sono sicuramente i rossi e gli aranciati, per questo non potevo farmela scappare!
Risulta piuttosto versatile, perché si possono realizzare sia look delicati, con le prime tonalità della palette, che look più audaci e strong. Si sente la mancanza di un colore più scuro di quello presente, ossia cyprus umber, sarebbe stata perfetta la presenza di un nero o quasi nero.


Che altro dire... E' un ottimo prodotto che si pone sicuramente nella sua fascia di prezzo ma dovete anche essere amanti dei colori caldi.

Insieme alla palette presi pure il temperino, ottimo davvero! Non restano pezzi di matita incastrati all'interno come fossili da estrarre.




Prezzi attuali: 42 dollari negli USA (più o meno 35 euro)
                       41 sterline su Cult Beauty (più o meno 46 euro)
                       41 sterline su Anastasiabeverlyhills.co.uk
                       51.40 euro su Beauty Bay


H